dente sorridente Pedodonzia

La Pedodonzia o Odontoiatria Pediatrica si occupa della cura dei piccoli pazienti in dentizione totalmente decidua o mista, occupandosi dell’educazione ad una corretta igiene orale, della cura dei denti decidui e della prevenzione in tutte le sue forme.

Igiene orale nei bambini

La parte più importante della Pedodonzia (Odontoiatria Pediatrica) è sicuramente l’insegnamento di una corretta igiene orale nei bambini, intesa non solo strettamente come pulizia/lavaggio dei denti, ma come sana e corretta abitudine quotidiana.

L’obiettivo è chiaramente quello di ridurre il rischio di malattie dentali, che possono manifestarsi a qualsiasi età dal momento della comparsa degli elementi dentali nella cavità orale, facendo in modo di creare fin dalla più tenera età una vera e propria abitudine alla cura della bocca e dei denti nel modo più semplice e collaborativo possibile.

In assenza di problemi particolari i bambini possono essere visitati in studio dall’età di 4-5 anni, compatibilmente con il livello di collaborazione, che è assolutamente soggettivo.

Qualora durante la visita si riscontrino problemi legati al mantenimento di un adeguato livello di pulizia dei denti, si provvederà ad eseguire una seduta di igiene orale che, a seconda dell’età del paziente e del grado di collaborazione, di norma prevede non solo la “pulizia” dei denti in senso stretto, ma soprattutto il confronto pratico con il bambino sul modo in cui si lava i denti, correggendo insieme le eventuali abitudini scorrette; tali istruzioni vengono poi condivise con i genitori, ai quali si potrà talvolta chiedere anche una attiva collaborazione di “affiancamento” fino a che il paziente non raggiunge un adeguato livello di autonomia.

La cura dei denti da latte (decidui)

I denti decidui, o “denti da latte”, sono i denti che compaiono per primi nella cavità orale e che sono destinati, con il passare degli anni, ad essere sostituiti dai denti permanenti in tempi differenti: per primi gli incisivi superiori ed inferiori (normalmente tra i 6 e gli 8 anni) e successivamente, con la seconda fase di permuta (età soggettivamente piuttosto variabile ma indicativamente intorno ai 10-12 anni), canini e molaretti.

Anche i denti decidui possono cariarsi, dare sintomatologia dolorosa, provocare ascessi e infezioni esattamente come i denti permanenti, quantomeno finché le radici non si riassorbono fisiologicamente. La necessità di curare i denti da latte, anche se poi cadranno, è fondamentalmente legata all’età in cui si manifesta la patologia in quanto questi denti svolgono una funzione fondamentale non solo dal punto di vista masticatorio, ma soprattutto per quanto riguarda il mantenimento dei corretti rapporti dentali e degli spazi adeguati ad accogliere i loro succedanei permanenti, pertanto la loro perdita precoce è da evitare.

L’anatomia dei denti decidui è tale per cui frequentemente la cavità cariosa contrae molto rapidamente stretti rapporti con la cavità pulpare, motivo per cui spesso la cura di questi denti prevede la rimozione della “polpa” dentale (pulpotomia) con successiva ricostruzione della cavità con materiali adeguati.

Qualora il dente deciduo interessato da patologia fosse invece in procinto di essere sostituito dal permanente (previa verifica radiografica) allora si provvederà all’estrazione del deciduo, eliminando comunque la fonte di infezione.

La sigillatura

Per “sigillatura dei solchi” si intende comunemente una procedura non invasiva con finalità di prevenzione che consiste nel chiudere (sigillare) i solchi dei primi molari permanenti.

Tale procedura prevede la detersione accurata dei solchi dei denti interessati e, previo trattamento della superficie dello smalto per l’adesività, in campo asciutto, l’applicazione di un apposito materiale che va a chiudere la parte più profonda del solco della superficie masticatoria del dente, ovvero la zona dove più frequentemente si possono formare lesioni cariose.

Questo intervento è indicato alla completa eruzione dei primi molari permanenti che avviene circa intorno ai 6-8 anni di età; i primi molari permanenti sono denti fondamentali nell’economia della bocca, ma erompendo in giovane età i pazienti non sempre hanno già acquisito una buona attitudine ad una adeguata igiene orale e la sigillatura, pur non costituendo una protezione assoluta dalla carie (i denti possono cariarsi anche su altre superficie oltre a quella masticante), fornisce sicuramente un valido aiuto.

La sigillatura diventa fortemente indicata in quei pazienti che in giovane età hanno già dovuto eseguire interventi di cure sui denti decidui più o meno estesi.

GENTILI PAZIENTI, DI SEGUITO LE NUOVE NORME DI ACCESSO ALL'AMBULATORIO COVID FREE

Da lunedì 4 maggio 2020 lo studio riprenderà la normale attività operativa, ma per la tutela della Vs/ salute e della sicurezza dei nostri operatori gli accessi allo studio per le visite e le cure saranno regolamentati dalle seguenti norme di sicurezza:

  • Non sarà ammesso più di un accompagnatore, anche per i pazienti minori; gli accompagnatori non sono ammessi nella zona operativa ad eccezione delle prime visite di pazienti minori.
  • E’ obbligatorio indossare la mascherina all’arrivo in studio sia da parte dei pazienti che degli accompagnatori.
  • NON sarà possibile l’accesso allo studio in caso di comparsa di sintomi influenzali (tosse, febbre, raffreddore, ecc) o problemi gastroenterici (diarrea) nelle 2 settimane che precedono la visita.
  • Un’assistente dedicata si occuperà del triage e delle procedure igieniche all’ingresso in studio (vi sarà chiesto di igienizzare le mani, indossare guanti puliti forniti dallo studio, riporre i Vs/ oggetti personali, ad esempio telefono, occhiali, mascherina, ecc.. in un sacchetto pulito che vi verrà fornito, ecc..).
  • Gli appuntamenti verranno adeguatamente distanziati per evitare assembramenti e permettere la corretta sanificazione degli ambienti/superfici tra un paziente e l’altro; Vi preghiamo di rispettare per quanto possibile l’orario concordato per l’appuntamento. In caso di ns/ ritardo per eventuali imprevisti Vi verrà chiesto di attendere fuori dalla sala d’attesa per il tempo necessario alla dimissione del paziente precedente.

PER APPUNTAMENTI i recapiti rimangono i seguenti:

Qualora non potessimo rispondere lasciate un messaggio e sarete rapidamente contattati. Dott.ssa Claudia Ariotto